Åland, l’isola di somali e gay

Pochi giorni fa, Repubblica.it in un impeto di gioia e facendo proprio il detto, mal comune mezzo gaudio, mostrava il video di un conduttore di bus di Helsinki che inviava un sms mentre guidava.
Oltre al conduttore di bus, la Finlandia sta offrendo in questo ultimo periodo una serie di politici che non sfigurebbero affatto in Italia.
L’ultimo della lista é Teuvo Hakkarainen esponente del partito Perussuomalaiset che rispondendo alle accuse del Partito Popolare Svedese di Finlandia di non considerare le minoranza; ha proposto di mandare tutti i somali, i gay e le lesbiche presenti in Finlandia, nell’isola di Åland (comunitá semi autonoma finlandese dove la lingua ufficiale é lo svedese) e di vedere che tipo di societá si verrebbe a formare.
Che altro aggiungere..si vede che anche qui si sentiva la necessitá di personaggi del genere.

Comunque, cari connazionali, un altro mezzo gaudio é servito. Godetevelo.

Advertisements

Leave a comment

Filed under Life

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s