Tag Archives: halonen

From Russia with love

Dopo alcune settimane di pausa, riprendo ad aggiornare questo blog.
La prima notizia del 2013 è da far invidia alla miglior Studio Aperto! Nell’ultima settimana qui in Finlandia, si è dato tantissimo spazio al regalo che la diplomaziona russa ha fatto alla ex presidentessaTarja Halonen. Il primo ministro russo Dmitry Medvedev, grande amante dei gatti, durante la visita in Finlandia lo scorso autunno è venuto a conoscenza che i due gatti della Halonen erano morti entrambi. Saputo ció, ha quindi deciso di regalare alla ex presidentessa finladese un esemplare di gatto siberiano. Il gattino è arrivato in Finlandia la scorsa settimana, portato dalla delegazione russa con tanto di cosenga ufficiale alla sua nuova padrona finlandese.
Una stravagante storia di buon vicinato insomma. Aggiungo anche che i rapporti tra la Halonen e Medvedev son sempre stati buoni, quindi non sembra il caso di temere una versione russa aggiornata al ventunesimo secolo del cavallo di Troia. 🙂

Advertisements

Leave a comment

Filed under Life

PRESIDENTINVAALIT 2012


Oggi é il giorno delle elezioni presidenziali finlandesi.
Ma difficilmente stasera sapremo il nome del successore di Tarja Halonen, dato che molto probabilmente nessuno otterrá la maggioranza assoluta al primo turno.
Ho giá parlato di queste elezioni nel blog (qui e qui), e ci sono alcune novitá rispetto il mio ultimo post.
Infatti se fino ad un mese fa Niinistö era cosiderato il presidente in pectore, oggi lo é ancora, ma con qualche riserva. Pekka Haavisto, nella lotta alla seconda posizione (quella per il ballottaggio) ha recuperato molto, ed é ora il serio candidato a sfidare Niinistö al prossimo turno.

Ecco i dati dell’ultimo sondaggio di YLE conclusosi il 20 Gennaio:

    Sauli Niinistö (Partito della Coalizione Nazionale) 29% (-20%)
    Pekka Haavisto (Verdi) 12% (+6%)
    Paavo Väyrynen (Cetro) 10% (+2%)
    Timo Soini (Finlandesi Veri) 6% (-2%)
    Paavo Lipponen (Socialdemocratici) 5% (-2%)
    Paavo Arhinmäki (Sinistra) 4% (+1%)
    Eva Biaudet (Partito Svedese) & Sari Essayah (Crisitiano-Democratici) 2% (-1%), (+1%)
    Non risponde 30%(+15%)

Tra parentesi la variazione percentuale rispetto al sondaggio di novembre, da notare come la percentuale degli indecisi sia raddoppiata, arrivando al 30% !

2 Comments

Filed under Events

Itsenäisyyspäivä, buon compleanno Finlandia!

Oggi in Finlandia si festeggia il giorno dell’indipendenza dal dominio russo. Durante la rivoluzione d’Ottobre in Russia, il 6 dicembre del 1917, la Finlandia divenne indipendente.
Ovviamente é giorno di festa, e la tradizione “impone” essenzialmente due cose durante questo giorno :
1) Guardare Tuntematon sotilas, un film finlandese del 1951 ovviamente patriottico che narra della guerra tra Finlandia e Unione Sovietica durate la Seconda Guerra mondiale.
2) Guarda il gala che il presidente della repubblica (Tarja Halonen) ospita nel proprio palazzo, ovviamente al pub (ecommentanto di vestiti di tutti gli invitati…!)

Crazy finns! 😉

Leave a comment

Filed under Events

Presidenziali 2012 : sondaggi

Come avevo giá parlato qui, nella prossima primavera ci saranno le elezioni presidenziali in Finlandia.
Nel post precedente parlavo di Timo Soini e di come sia un pretendente forte al ballottaggio. Devo dire che gli ultimi sondaggi confermano tale ipostesi, ma c’é da aggiungere peró che per la corsa alla presidenza sembra a senso unico. Infatti il candidato del Partito della Coalizione Nazionale (conservatori), Sauli Niinistö é il favorito in tutti i sondoggi con una percentuale di consensi che va dal 48% al 54%. Ovviamente se il suo consenso sará del 50%+1, vincerebbe al primo turno senza il bisogno di alcun ballottaggio. Niinistö giá ministro dell’economia dal 1996 al 2003, é alla sua seconda candidatura per la presidenza. La prima fu nel 2006, dove prese il 21.9% delle preferenze al primo turno ed andó al ballottaggio con Tarja Halonen, dove prese il 48.2% delle preferenze.

Ecco i dati dell’ultimo sondaggio di yle conclusosi il 17 Novembre :

    Sauli Niinistö (Partito della Coalizione Nazionale) 49%
    Paavo Väyrynen (Cetro) & Timo Soini (Finlandesi Veri) 8%
    Paavo Lipponen (Socialdemocratici) 7%
    Pekka Haavisto (Verdi) 6%
    Eva Biaudet (Partito Svedese) & Paavo Arhinmäki (Sinistra) 3 %
    Sari Essayah (Crisitiano-Democratici) 1%
    Non risponde 15%

1 Comment

Filed under Life

Presidenziali 2012

Nella primavera 2012, i finlandesi saranno chiamati ad eleggere il nuovo presidente. L’attuale presidente (al suo secondo mandato) é Tarja Halonen (prima donna presidente e presidente in carica dal 2000). La Halonen non si ricandiderá per la terza volta, ma itra candidati desta molta curiositá la candidatura di Timo Soini. Leader indiscusso del partito perussuomalaiset (Veri Finlandesi), grande oratore e personaggio carismatico. Nelle ultime elezioni politiche, lui ed il suo partito, sono stati i vincitori “morali” della tornata elettorale. Il partito veri finlandesi, euroscettico, populista e perché no, un pizzico razzista aveva sfiorato la vittoria elettorale e da un 4% del 2007 era balzato ad un 19%. Molti si aspettavano che Soini entrasse nel governo ma con grande coerenza decise di non scendere a compromessi per non tradire l’elettorato e di rimanere all’opposizione.
Interpretai il pensiero di Soini così : entrare nel governo per la prima volta, con una crisi profonda e scendendo subito a compromessi, rimangiando per forza di cose tutte le promesse della campagna elettorale, significava una quasi certa disfatta alle prossime elezione politiche. Mi pareva logico(ma anche rischioso) che Soini preferisse stare 4 anni all’opposizione per sfruttare ancor di piú a proprio favore la crisi e sferrare l’attacco decisivo nel 2015 diventando cosí il primo partito e di conseguenza il premier.
Ma Soini mi ha prontamente smentito, non aveva in mente nessun progetto a lunga scadenza! Il suo progetto sono le presidenziali del 2012. Forse é troppo alto il rischio di aspettare fino al 2015, troppe variabili e incognite.
E così eccolo qui a puntare deciso al ballottaggio presidenziale.
Cattolico in terra luterana, populista, adorato, che strizza l’occhio al centro ed a destra ma senza la voglia di smantellare il welfare state finnico; il tutto condito con un po’ di razzismo.
Sarà davvero questo l’identikit del prossimo presidente della Finlandia?!?

2 Comments

Filed under Life